4 ore per un sorriso 2004

24 ottobre 2004 - 8° rango

Cronaca della gara

Grazie all'iniziativa dell'associazione African Smile e del club MTB Expedition, si è svolta ad Arcegno la prima edizione della "4 ore per un sorriso", una gara di XC a squadre che sulla carta si preannunciava molto tecnica e selettiva, e che alla prova dei fatti non ha deluso le aspettative. Il percorso, disegnato da Alex Pugni nei boschi del Monte Verità, presentava numerose salite impegnative, con alcuni passaggi al limite, alternate a discese difficili, ma da affrontare con aggressività. Ad aumentare ulteriormente la difficoltà della competizione ci ha poi pensato l'umidità, che ha reso il percorso scivolosissimo, permettendo ai bikers più abili di mettersi in evidenza, e a quelli un po' meno abili di sfracellarsi al suolo in continuazione...
Per dare un'idea della durezza del percorso, basti pensare che la squadra vincitrice, la Immoprogramm Consulca, in 4 ore ha percorso 19 giri, che corrispondono ad un dislivello totale di quasi 2000 m!
Il miglior giro è pure stato segnato dal Team Immoprogramm Consulca, che ha fermato il cronometro a 11'33", alla folle media di quasi 17 km/h.
Tra le donne ha invece prevalso la squadra Bobine, che in 4 ore e 15 min ha totalizzato 13 giri.

Fotografie

4 ore per un sorriso 2004

I concitati istanti della partenza (foto Steiger).

4 ore per un sorriso 2004

Carlos Mato (Porta Verde, 2°) in uno dei passaggi più impegnativi.

4 ore per un sorriso 2004

Questa curva ha mietuto 14 vittime, ma fortunatamente nessuno ha riportato ferite gravi.

4 ore per un sorriso 2004

Il bravissimo David Vitoria, nazionale U23 su strada, arriva lungo in una curva difficile... un errore perdonabile, visto che si tratta della sua prima corsa in MTB...

4 ore per un sorriso 2004

Uria in tratto di scorrimento reso insidioso dalle numerose radici.

4 ore per un sorriso 2004

Gioele affronta una S molto scivolosa.

4 ore per un sorriso 2004

Alfio, il terzo elemento del Racing Team.

4 ore per un sorriso 2004

Le conseguenze di una caduta...

©Alfio Cerini 2003-2014 - Avvertenze
Gli ultimi posti